Nella GDO volano i prodotti biologici

Home 9 Gdo news 9 Nella GDO volano i prodotti biologici

30 Set 2019

Secondo Ismea crescono senza sosta gli acquisti di prodotti biologici nella Grande distribuzione, in dieci anni le vendite sono triplicate. L’analisi dell’Istituto è stata diffusa durante il Sana, 31° Salone internazionale del biologico e del naturale.

Negli ultimi 10 anni, le aziende di produzione e di trasformazione di prodotti biologici sono complessivamente raddoppiate e contemporaneamente anche le superfici destinate a bio sono cresciute del 60%.
A fine 2018 la superficie coltivata in Italia ad agricoltura biologica è di quasi 2 milioni di ettari, con un numero di operatori che arriva a sfiorare le 80.000 unità. Le elaborazioni effettuate dal Sinab indicano che dal 2010 gli incrementi registrati sono di oltre 800 mila ettari e 20 mila aziende agricole (produttori esclusivi). Rispetto all’anno 2017, le superfici biologiche sono aumentate del 3% con 49 mila ettari in più.
Nel 2018, come per l’agricoltura italiana, anche per l’agricoltura biologica i 3 principali orientamenti produttivi restano i prati pascolo (540.012 ha), le colture foraggere (392.218 ha) e i cereali (326.083 ha). A queste categorie seguono, per estensione, le superfici biologiche investite ad olivo (239.096 ha) e a vite (106.447 ha).
L’analisi della distribuzione regionale delle superfici biologiche, nel 2018, indica che le estensioni maggiori si trovano in Sicilia, Puglia, Calabria ed Emilia-Romagna, che da sole rappresentano oltre la metà dell’intera superficie biologica nazionale. Le regioni che invece hanno messo a segno gli incrementi maggiori nell’ultimo anno sono Campania (+44%), Veneto (+38%), Provincia autonoma di Bolzano (+26%) e Lombardia (+19%).

Negli ultimi 10 anni, la Grande distribuzione organizzata ha più che triplicato il suo fatturato relative alle vendite di alimenti e bevande biologiche (+217%). Dall’ analisi dei singoli comparti emerge, nell’ insieme, conclude l’Ismea, un quadro positivo che non lascia fraintendimenti sullo stato di salute del settore del biologico; si evidenziano comunque delle flessioni che coinvolgono alcune referenze merceologiche funestate da eventi catastrofici che ne hanno compromesso e ridotto l’offerta sul mercato.

Il report completo sul sito Ismea

 

Kiwi

Altre notizie

Tavernello si rifà il look

Tavernello si rifà il look

Tutti conosciamo il Tavernello, il vino "in cartone" (Tetra Pack) che da oltre 35 anni è sulla tavola degli italiani, sfidando i luoghi comuni in un settore, quello del vino, molto legato alle tradizioni. Prodotto da Caviro, una cooperativa di viticoltori con migliaia...

Coop da 16 anni aderisce a M’illumino di meno

Coop da 16 anni aderisce a M’illumino di meno

Da ben 16 anni Coop aderisce a "M’illumino di meno", la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili lanciata da Caterpillar e Radio2 nel 2005. Quest'anno la data è quella di venerdì 26 marzo 2021 e ha come tema il "Salto di specie", ovvero...

Amazon fresh sbarca a Roma

Amazon fresh sbarca a Roma

Dopo il lancio a Milano, un mese fa, sbarca anche a Roma Amazon Fresh, il servizio di consegna spesa in giornata curato dal colosso dell'online. Amazon al momento riserva questo servizio ai clienti Amazon Prime, abbonamento annuale che permette consegne più veloci,...

Packaging, le tendenze 2021

Packaging, le tendenze 2021

Quello del packaging, come tutti gli altri settori, vive di tendenze, mode ed evoluzioni in base al mercato, ai gusti dei consumatori che cambiano, ad esigenze di logistica e modifiche per adeguarsi alle normative. Noi di S.O.S. Graphics viviamo in prima fila questo...

Anche la CIA si rifà il logo

Anche la CIA si rifà il logo

Tanti dubbi attorno al nuovo logo della CIA, l'agenzia di intelligence statunitense. Basta guardare in rete per capire come il nuovo logo abbia sollevato molte discussioni. Intanto, come è giusto che sia per un'agenzia che si occupa di servizi segreti, il segreto è...

General Motors: nuovo logo guardando al futuro

General Motors: nuovo logo guardando al futuro

Dopo oltre mezzo secolo General Motors, storica casa automobilistica di Detroit, cambia logo per venire incontro alle nuove tendenze della mobilità elettrica. General Motors possiede marchi tra i quali Chevrolet, GMC e Cadillac e si è impegnata a diventare leader nel...

Kia motors svela il suo nuovo logo

Kia motors svela il suo nuovo logo

Novità per Kia motors in questo inizio del 2021, la casa automobilistica sudcoreana ha rivelato il suo nuovo logo aziendale, comprensivo di payoff (Movement that inspires). L'introduzione del nuovo logo, come si legge nel comunicato ufficiale, rappresenta l'ambizione...

Pfizer si rifà il look

Pfizer si rifà il look

Proprio mentre ha gli occhi di tutto il mondo puntati addosso, per via del vaccino anti-Covid, Pzifer, la nota casa farmaceutica statunitense, mette in atto un'importante operazione di rinnovamento grafico del logo. Pfizer è stata fondata a New York nel 1849 da...

Nuovo logo per Burger King

Nuovo logo per Burger King

Nuovo logo per la catena di fast food Burger King. L'ultimo restyling del logo risaliva a vent'anni fa e questa nuova versione è un ritorno al passato e alla centralità del progetto: il cibo, o meglio, l'hamburger. Il progetto del nuovo logo è stato eseguito dallo...

2021, mi rifaccio il logo

2021, mi rifaccio il logo

Crisi? Covid-19? La cosa migliore è dare un colpo di spugna a ciò che è vecchio è ripartire. Devono aver pensato così alcune delle aziende (e relativi marchi) più conosciuti al mondo in un 2021 che si apre con il restyling del logo di alcuni dei più noti brand sul...

Pin It on Pinterest

Share This