Retail Usa, senza ammortizzatori è un disastro

Home 9 Retail news 9 Retail Usa, senza ammortizzatori è un disastro

7 Lug 2020

Il retail americano soffre, un settore già duramente provato dallo shopping online che oltreoceano è molto più sviluppato che in Italia, e che ha visto l’entrata in campo di Walmart, il numero uno della Gdo Usa. L’ultima notizia, clamorosa, è il default di Pizza Hut, la celebre catena statunitense che, insieme alla sorella Wendy’s, conta più di 1.600 ristoranti e 40.000 dipendenti. Un parziale accordo con i creditori sarebbe già stato sottoscritto e dovrebbe scongiurare la chiusura dei fast food con il celebre marchio, ma sarà necessario il subentro di altri gestori.

Questo è solo l’ultimo dei brand abbattuti dalla crisi del Coronavirus negli Usa. Il Covid-19 ha aggravato situazioni di difficoltà che il mondo del retail americano sta vivendo da tempo. Il boom delle consegne a domicilio, laddove si sono applicate misure di confinamento, avrebbe solo temporaneamente lenito una ferita già aperta.

Altri noti brand della ristorazione, fra cui Starbucks, hanno annunciato pesanti tagli di personale e la chiusura di centinaia di locali, molti dei quali (almeno la metà) nei grandi centri commerciali. Nel retail a stelle e strisce non cadono solo le catene della ristorazione. Purtroppo la lista si allunga ogni giorno e fra i brand compaiono anche nomi di primo piano quali quali Pier 1 Imports, J.C. Penney e altri.

Questa crisi lascerà una scia di migliaia di serrande abbassate e posti di lavoro perduti. Salvo ritorni di fiamma della pandemia occorreranno, secondo la stampa economica, almeno due anni per recuperare questa crisi. E in mezzo, cosa non di poco conto, ci sono le elezioni presidenziali disputate fra due visioni opposte del futuro.

Foto di marker_photography da Pixabay

Pizza

Altre notizie

C’eravamo anche noi alla Barcolana di Trieste

C’eravamo anche noi alla Barcolana di Trieste

SOS Graphics ha seguito la progettazione e realizzazione dei materiali promozionali e di allestimento (nonché la gestione della logistica) dello stand di Coop Alleanza 3.0 alla 53a edizione della Barcolana di Trieste, dall'1 al 10 ottobre 2021. La Barcolana è una...

La pubblicità cresce

La pubblicità cresce

L'analisi di metà anno di groupm.com sull'andamento degli investimenti pubblicitari a livello globale ha evidenziato una crescita attorno al 19%, di gran lunga superiore alle aspettative, dato che dovrebbe essere confermato anche a livello annuale. Si tratta di...

Al Cibus 2021, abbiamo respirato ottimismo?

Al Cibus 2021, abbiamo respirato ottimismo?

Alla ventesima edizione di Cibus, il Salone internazionale dell’alimentazione che si è svolto a Parma, ben 40.000 visitatori hanno premiato la decisione di svolgere l’evento, in presenza, seppur con tutte le cautele necessarie. Nonostante le limitazioni ancora in...

Coop Alleanza sostiene la popolazione afghana

Coop Alleanza sostiene la popolazione afghana

In questo momento drammatico Coop Alleanza 3.0 si schiera al fianco del popolo afghano. Oltre a sostenere tutte le azioni di protezione della popolazione che le autorità nazionali intenderanno intraprendere, è in particolare in difesa delle donne e dei loro figli che...

McDonald’s Italia: packaging riciclabile al 100%

McDonald’s Italia: packaging riciclabile al 100%

L'hanno chiamato Roadshow della sostenibilità il tour di presentazione del nuovo packaging McDonald's in carta certificata sostenibile (al 90%) e riciclabile (al 100%). Il primo appuntamento si è svolto a Roma il 13 luglio, nel McDonald’s di Piazza di Spagna, il primo...

Pin It on Pinterest

Share This