Carrefour: una blockchain per garantire la filiera alimentare

Home 9 Gdo news 9 Carrefour: una blockchain per garantire la filiera alimentare

9 Lug 2020

E’ operativa dal 2018 quella che è stata la prima blockchain alimentare nel mondo della GDO, creata da Carrefour per il pollo di fattoria d’Alvernia. Quando si parla di blockchain si intende un database non falsificabile che rende trasparente e accessibile ai consumatori ogni fase della produzione di un lotto di alimenti, basta usare uno smartphone per avere tutte le informazioni sotto mano. E’ stato necessario un anno di lavoro di un team di 7 persone per raggiungere questo risultato che, già esteso alla filiera degli agrumi, Carrefour entro il 2022 utilizzerà per moltre altre filiere.

Cosa significa tracciare un prodotto lungo tutta la filiera?

In un mondo pieno di informazioni, dove quello che viene promesso non sempre corrisponde al vero, i consumatori sono vittime di molteplici frodi alimentari che minano la loro fiducia nei confronti di ciò che mangiano. Per questo motivo è importante essere credibili e trasparenti, rassicurando il cliente sull’origine e sulla qualità del prodotto che sta acquistando. Tuttavia, le filiere già in essere nel settore erano soggette al rischio di frodi o manomissioni, sono stati molti, infatti, gli scandali venuti alla luce negli ultimi anni. L’aspetto rivoluzionario introdotto da Carrefour è quello di aver creato un registro digitale criptato che archivia in modo certo, e non modificabile, le informazioni. Il cliente, attraverso un codice QR può visualizzare questi dati sullo smartphone nel momento in cui acquista il prodotto.

Qual è la novità introdotta da Carrefour?

Carrefour è la prima azienda della Grande Distribuzione Organizzata a certificare il proprio processo produttivo, dall’allevamento alla tavola dei clienti, con la tecnologia Blockchain, un registro distribuito e immodificabile.

Come funziona il processo di certificazione della filiera? Il caso del pollo di Alvernia

Vediamo nello specifico, in ognuna delle quattro fasi della filiera, quali informazioni vengono registrate e messe a disposizione dei clienti.

Passaggio 1: Incubazione

  • Nome e ubicazione dell’incubatoio nel quale il pulcino è nato.
  • Data di nascita.
  • Data in cui viene trasferito all’allevatore.

Passaggio 2: L’allevamento

  • Nome e ubicazione dell’allevatore.
  • Data di arrivo presso l’allevatore.
  • Data di invio al macello.
  • Certificazione del veterinario riguardo l’assenza di antibiotici.
  • Certificazione della fabbrica dei mangimi riguardo il dettaglio della composizione degli stessi e l’assenza di OGM.
  • Attestazione del marchio di qualità Label Rouge da parte della società Certipaq.

Passaggio 3: Macellazione e trasformazione

  • Il macello indica l’identità, il numero di lotto e la data di partenza verso il deposito Carrefour e la data di scadenza.

Passaggio 4: La distribuzione

  • Il deposito Carrefour registra la data di arrivo delle partite.
  • Sempre nel deposito viene registrata la data di consegna ai punti vendita.

 

Altre notizie

C’eravamo anche noi alla Barcolana di Trieste

C’eravamo anche noi alla Barcolana di Trieste

SOS Graphics ha seguito la progettazione e realizzazione dei materiali promozionali e di allestimento (nonché la gestione della logistica) dello stand di Coop Alleanza 3.0 alla 53a edizione della Barcolana di Trieste, dall'1 al 10 ottobre 2021. La Barcolana è una...

La pubblicità cresce

La pubblicità cresce

L'analisi di metà anno di groupm.com sull'andamento degli investimenti pubblicitari a livello globale ha evidenziato una crescita attorno al 19%, di gran lunga superiore alle aspettative, dato che dovrebbe essere confermato anche a livello annuale. Si tratta di...

Al Cibus 2021, abbiamo respirato ottimismo?

Al Cibus 2021, abbiamo respirato ottimismo?

Alla ventesima edizione di Cibus, il Salone internazionale dell’alimentazione che si è svolto a Parma, ben 40.000 visitatori hanno premiato la decisione di svolgere l’evento, in presenza, seppur con tutte le cautele necessarie. Nonostante le limitazioni ancora in...

Coop Alleanza sostiene la popolazione afghana

Coop Alleanza sostiene la popolazione afghana

In questo momento drammatico Coop Alleanza 3.0 si schiera al fianco del popolo afghano. Oltre a sostenere tutte le azioni di protezione della popolazione che le autorità nazionali intenderanno intraprendere, è in particolare in difesa delle donne e dei loro figli che...

McDonald’s Italia: packaging riciclabile al 100%

McDonald’s Italia: packaging riciclabile al 100%

L'hanno chiamato Roadshow della sostenibilità il tour di presentazione del nuovo packaging McDonald's in carta certificata sostenibile (al 90%) e riciclabile (al 100%). Il primo appuntamento si è svolto a Roma il 13 luglio, nel McDonald’s di Piazza di Spagna, il primo...

Pin It on Pinterest

Share This