Carrefour: una blockchain per garantire la filiera alimentare

Home 9 Gdo news 9 Carrefour: una blockchain per garantire la filiera alimentare

9 Lug 2020

E’ operativa dal 2018 quella che è stata la prima blockchain alimentare nel mondo della GDO, creata da Carrefour per il pollo di fattoria d’Alvernia. Quando si parla di blockchain si intende un database non falsificabile che rende trasparente e accessibile ai consumatori ogni fase della produzione di un lotto di alimenti, basta usare uno smartphone per avere tutte le informazioni sotto mano. E’ stato necessario un anno di lavoro di un team di 7 persone per raggiungere questo risultato che, già esteso alla filiera degli agrumi, Carrefour entro il 2022 utilizzerà per moltre altre filiere.

Cosa significa tracciare un prodotto lungo tutta la filiera?

In un mondo pieno di informazioni, dove quello che viene promesso non sempre corrisponde al vero, i consumatori sono vittime di molteplici frodi alimentari che minano la loro fiducia nei confronti di ciò che mangiano. Per questo motivo è importante essere credibili e trasparenti, rassicurando il cliente sull’origine e sulla qualità del prodotto che sta acquistando. Tuttavia, le filiere già in essere nel settore erano soggette al rischio di frodi o manomissioni, sono stati molti, infatti, gli scandali venuti alla luce negli ultimi anni. L’aspetto rivoluzionario introdotto da Carrefour è quello di aver creato un registro digitale criptato che archivia in modo certo, e non modificabile, le informazioni. Il cliente, attraverso un codice QR può visualizzare questi dati sullo smartphone nel momento in cui acquista il prodotto.

Qual è la novità introdotta da Carrefour?

Carrefour è la prima azienda della Grande Distribuzione Organizzata a certificare il proprio processo produttivo, dall’allevamento alla tavola dei clienti, con la tecnologia Blockchain, un registro distribuito e immodificabile.

Come funziona il processo di certificazione della filiera? Il caso del pollo di Alvernia

Vediamo nello specifico, in ognuna delle quattro fasi della filiera, quali informazioni vengono registrate e messe a disposizione dei clienti.

Passaggio 1: Incubazione

  • Nome e ubicazione dell’incubatoio nel quale il pulcino è nato.
  • Data di nascita.
  • Data in cui viene trasferito all’allevatore.

Passaggio 2: L’allevamento

  • Nome e ubicazione dell’allevatore.
  • Data di arrivo presso l’allevatore.
  • Data di invio al macello.
  • Certificazione del veterinario riguardo l’assenza di antibiotici.
  • Certificazione della fabbrica dei mangimi riguardo il dettaglio della composizione degli stessi e l’assenza di OGM.
  • Attestazione del marchio di qualità Label Rouge da parte della società Certipaq.

Passaggio 3: Macellazione e trasformazione

  • Il macello indica l’identità, il numero di lotto e la data di partenza verso il deposito Carrefour e la data di scadenza.

Passaggio 4: La distribuzione

  • Il deposito Carrefour registra la data di arrivo delle partite.
  • Sempre nel deposito viene registrata la data di consegna ai punti vendita.

 

Altre notizie

Un percorso di Coop sulla sostenibilità

Un percorso di Coop sulla sostenibilità

@sostenibil-mente è un percorso ideato da SapereCoop sul tema della sostenibilità. Il progetto è dedicato agli studenti della scuola Primaria (classi IV e V) e alla Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado e si realizzerà in DAD (Didattica a distanza). Per i piccoli...

L’online della GDO chiude un 2020 straordinario

L’online della GDO chiude un 2020 straordinario

L'ultimo dato, quello di novembre 2020, parla di un balzo del 164%, con un record di 144 milioni di euro, le proiezioni di dicembre confermano il trend. E' chiaro che il 2020 è stato un anno unico e, per certi versi versi, speriamo non si ripeta più. Ad ogni modo,...

Gli house organ sono ancora strumenti di comunicazione di grande valore

Gli house organ sono ancora strumenti di comunicazione di grande valore

Tra le nostre varie attività siamo orgogliosi di seguire alcuni house organ, dall'impaginazione fino alla stampa, di importanti realtà imprenditoriali e associative. Nell'ultimo mese ci siamo dedicati ai magazine di Confartigianato Bologna Metropolitana e della BCC...

Spesa online con troppi click?

Spesa online con troppi click?

Sono troppi 35 click per la fare spesa online nei portali della GDO? La startup AppQuality ha svolto una ricerca per testare l'esperienza di acquisto online che l'utente ha nei supermercati digitali della GDO. Si sa che nel 2020, causa pandemia, l'e-commerce ha avuto...

A Natale l’online porterà 50 milioni di regali in più

A Natale l’online porterà 50 milioni di regali in più

Secondo una ricerca OnePoll per DS Smith, azienda dedicata al packaging sostenibile, le piattaforme di e-commerce in questo Natale vedranno un vero e proprio boom, con oltre 51 milioni di regali in più rispetto all'anno precedente. Da un lato, come era lecito...

Forum Talk Coop Alleanza 3.0

Forum Talk Coop Alleanza 3.0

Coop Alleanza 3.0 si conferma sempre attenta ai temi della sostenibilità, in quest'ottica organizza un ciclo di 12 webinar gratuiti riservati ai soci. Con la collaborazione di Scuola Coop, l’ente di ricerca e formazione delle Cooperative di consumo. I webinar "Forum...

Come si integrano sos.archiviofoto e Immagino

Come si integrano sos.archiviofoto e Immagino

Chiunque lavori nella GDO ha sentito parlare di Immagino. Immagino nasce su idea di GS1 Italy, la sezione italiana di GS1, associazione non-profit fondata nel 1977 con l'intento di migliorare lo scambio di informazioni all'interno della filiera del largo consumo. Per...

Natale si avvicina? Noi pensiamo già a Pasqua

Natale si avvicina? Noi pensiamo già a Pasqua

In questo momento (siamo a metà novembre) non sappiamo che Natale sarà, la pandemia da COVID-19 sta stravolgendo le nostre abitudini e i classici cenoni e pranzi delle feste difficilmente si potranno svolgere nelle modalità allargate alle quali siamo abituati. Pochi...

Nutella biscuits: una scommessa vinta

Nutella biscuits: una scommessa vinta

Chi non ha provato i Nutella biscuits alzi la mano. A distanza di un anno dal lancio del prodotto a marchio Ferrero (era il 4 novembre) i risultati non lasciano spazio ad alcun dubbio: è stato un successo assoluto, uno dei più grandi nella storia recente della Grande...

Una scelta ecosostenibile per Coca-Cola

Una scelta ecosostenibile per Coca-Cola

Un altro colosso mondiale: la Coca-Cola, fa un passo importante verso soluzioni di packaging riciclabili ed ecosostenibili. Le lattine contenute nelle confezioni multipack, ora assemblate con una pelllicola plastica, verranno tenute assieme da una "collare" in...

Pin It on Pinterest

Share This