Distribuzione volantini senza sprechi, è possibile?

La distribuzione porta a porta dei volantini promozionali è ancora oggi uno dei mezzi pubblicitari utilizzati dalle attività che devono raggiungere un potenziale cliente generico. A conferma di ciò basta che ognuno di noi vada a controllare quotidianamente la propria buchetta delle lettere, spesso intasata da volantini, depliant, piccoli cataloghi. Proviamo a pensare, tuttavia, a quanti di questi volantini ci interessano realmente. Quante volte abbiamo trovato più copie dello stesso flyer nella nostra buchetta, solo perché la nostra abitazione dava l’idea di potero ospitare più famiglie? Quante volte abbiamo ricevuto volantini per promozioni o attività alle quali non eravamo assolutamente interessati?

Nel volantinaggio porta a porta lo spreco di materiale (e di conseguenza di soldi) raggiunge percentuali importanti, oltretutto si trova a confrontarsi con tipologie di advertising online fortemente targettizzate, in grado di andare di raggiungere un alto livello di personalizzazione del messaggio in base agli interessi dell’utente, con costi limitati e risultati monitorabili.

Siamo vicini alla morte del volantinaggio online?

“No, assolutamente no – spiega Adriano Raspanti, presidente SOS Graphics -, la carta resisterà ancora a lungo, c’è una fetta ampia di pubblico che non accede al digitale o che, comunque, preferisce ancora tenere tra le mani la carta. Basti pensare agli e-book, dovevano uccidere i libri cartacei, così non è stato e la loro crescita non è così forte come ci si poteva aspettare (guarda alcuni dati). Detto ciò, se il libro cartaceo ha una sua forma e un suo canale di distribuzione che resta ottimale, il volantino ha il problema dell’enorme spreco che porta appresso nel processo di distribuzione porta a porta”.

Molte società di distribuzione volantini hanno sistemi di certificazione del loro lavoro, non basta?

“Innanzitutto, spesso sono le stesse società a certificare il proprio lavoro, in pratica hanno dei responsabili che passano a controllare che i volantini siano stati inseriti nelle buchette della posta. E’ qualcosa, certo, ma non abbastanza. Non si eliminano gli sprechi e la sovrapproduzione di materiale.

Esiste una soluzione?

“Noi siamo convinti di sì e l’abbiamo già presentata sul mercato. Si tratta di SOS Maps, un software che abbiamo pensato proprio per chi si occupa della distribuzione di volantini, partendo dai loro strumenti già esistenti. Il nostro primo obiettivo è: stampare solo quello che effettivamente serve”.

Com’è possibile?

“Basta avere una mappa interattiva che ti permette di tracciare la zona in cui ti interessa distribuire il volantino (la zona a cui fa riferimento la tua attività), di questa area noi possiamo fornire il dettaglio sulla singola casa: quanti nuclei famigliari ci sono, quanti abitanti… Se in quella palazzina ci sono dieci appartamenti stamperemo dieci volantini e chi andrà a distribuire saprà che dovrà inserirne dieci”.

Il controllo dell’avvenuta consegna in quella via?

“Il software si basa su un sistema a Gps che controlla l’avvenuto passaggio in quella strada, compresa la velocità di passaggio e le pause fatte davanti alle abitazioni”.

Quindi a fine giornata sapremo con certezza quali strade sono state completate? 

“Senza dimenticare che, essendo un software, se il giorno seguente il ragazzo incaricato della distribuzione è ammalato, non saremo costretti ad istruire il suo sostituto sulle strade già percorsee quelle ancora da fare, ma ci basterà fornirlo di smartphone con l’app SOS Maps, che stiamo completando in questi giorni”.

Rispetto all’advertising online resta l’impossibilità, per il volantinaggio cartaceo, di profilare l’utenza.

“Intanto i due tipi di pubblicità non sono in concorrenza, si rivolgono a pubblici differenti e possono integrarsi tra loro, io posso vedere un prodotto su un volantino e poi in rete andare a cercare opinioni e recensioni, per poi passare all’acquisto. Al di là di questo il nostro sistema però può caricare il posizionamento delle fidelity card, così come i dati raccolti dalle indagini sulla clientela così come altre informazioni che consentono un profilazione ancor più definita dell’area di interesse. In poche parole, se in quella casa so che c’è già un mio cliente, allora posso fargli avere un volantino a lui dedicato… Le potenzialità sono enormi”.

Se vuoi saperne di più su SOS Maps clicca qui.

 

Photo by Philippe Krief on Unsplash

SOS Maps distribuzione volantini

Altre notizie

Forum Talk Coop Alleanza 3.0

Forum Talk Coop Alleanza 3.0

Coop Alleanza 3.0 si conferma sempre attenta ai temi della sostenibilità, in quest'ottica organizza un ciclo di 12 webinar gratuiti riservati ai soci. Con la collaborazione di Scuola Coop, l’ente di ricerca e formazione delle Cooperative di consumo. I webinar "Forum...

Natale si avvicina? Noi pensiamo già a Pasqua

Natale si avvicina? Noi pensiamo già a Pasqua

In questo momento (siamo a metà novembre) non sappiamo che Natale sarà, la pandemia da COVID-19 sta stravolgendo le nostre abitudini e i classici cenoni e pranzi delle feste difficilmente si potranno svolgere nelle modalità allargate alle quali siamo abituati. Pochi...

Nutella biscuits: una scommessa vinta

Nutella biscuits: una scommessa vinta

Chi non ha provato i Nutella biscuits alzi la mano. A distanza di un anno dal lancio del prodotto a marchio Ferrero (era il 4 novembre) i risultati non lasciano spazio ad alcun dubbio: è stato un successo assoluto, uno dei più grandi nella storia recente della Grande...

Una scelta ecosostenibile per Coca-Cola

Una scelta ecosostenibile per Coca-Cola

Un altro colosso mondiale: la Coca-Cola, fa un passo importante verso soluzioni di packaging riciclabili ed ecosostenibili. Le lattine contenute nelle confezioni multipack, ora assemblate con una pelllicola plastica, verranno tenute assieme da una "collare" in...

Packaging riciclabile: un mondo in continua evoluzione

Packaging riciclabile: un mondo in continua evoluzione

Da qualche anno il packaging riciclabile è un argomento sulla bocca di tutti, non solo nella GDO e nel settore alimentare. Ne abbiamo già parlato anche su questo sito complimentandoci con le scelte di sostenibilità ambientale fatte da Valledoro e dal Consorzio del...

Il volantino digitale è sempre più attuale

Il volantino digitale è sempre più attuale

La Digital transformation, anche nel settore retail, è ormai realtà. I dati di una ricerca Nielsen hanno evidenziato come il 95% dei CEO di industria e distribuzione hanno intenzione di investire grosse risorse sul digitale. Non soltanto e-commerce, tuttavia, ma anche...

Una dipendente Ipercoop tra i Cavalieri della Repubblica

Una dipendente Ipercoop tra i Cavalieri della Repubblica

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha premiato con l'onorificenza di Cavalieri della Repubblica 56 cittadini che si sono distinti nel corso della pandemia da COVID-19. Il Capo dello Stato li ha accolti nelle sale del Quirinale per rendere loro omaggio e...

Dove trovare le immagini per il volantino promozionale

Dove trovare le immagini per il volantino promozionale

Abbiamo un'attività commerciale, un punto vendita (di qualsiasi dimensione) di generi alimentari, per la casa, per l'ufficio... Prima o poi ci troveremo davanti all'esigenza di dover creare un volantino (cartaceo o digitale) con le promozioni della nostra attività,...

Via libera al Nutriform Battery

Via libera al Nutriform Battery

La Commissione Europea ha dato il via libera al sistema italiano di etichettatura Nutriform Battery che, attraverso l'escamotage grafico stile batteria dello smartphone, indica sull'etichetta dei prodotti alimentari la quantità e la percentuale dei nutrienti...

Verso un packaging sempre più rispettoso dell’ambiente

Verso un packaging sempre più rispettoso dell’ambiente

L'AIM (European Brands Association), che raggruppa oltre 85 aziende e organizzazioni tra le quali Pepsi, Nestlè e Unilever, ha avviato la sperimentazione di un nuovo sistema digitale per migliorare la qualità e la quantità della raccolta differenziata di packaging in...

Pin It on Pinterest

Share This