Al Cibus 2021, abbiamo respirato ottimismo?

Home 9 Corporate 9 Al Cibus 2021, abbiamo respirato ottimismo? ( Page )

17 Set 2021

Alla ventesima edizione di Cibus, il Salone internazionale dell’alimentazione che si è svolto a Parma, ben 40.000 visitatori hanno premiato la decisione di svolgere l’evento, in presenza, seppur con tutte le cautele necessarie. Nonostante le limitazioni ancora in essere a causa della pandemia da COVID-19, sono stati 2.000 gli ospiti giunti dall’estero e anche gli operatori internazionali, che non hanno potuto partecipare direttamente, hanno inviato i loro broker. Un parterre complessivo di circa 2.000 imprese e fra esse una nutrita presenza di brand di primaria importanza per la filiera, che va dalla produzione di alimenti al retail. Un’occasione di incontro e confronto molto importante, dopo il lungo stop dettato dalla pandemia.

Un cauto ottimismo respirato anche dai nostri Gianmario Peretti, responsabile area commerciale e marketing di SOS Graphics, e Davide Galli, responsabile di SOS.com, che hanno visitato gli stand della fiera.

“Molte aziende che abbiamo visitato a Cibus – spiega Peretti – dimostrano una certa voglia di ricominciare a investire in comunicazione, ma non solo. Gli stand sono lo specchio di questo desiderio di lasciarsi alle spalle il periodo nero. Laddove negli ultimi anni, prima della pandemia, c’erano aree espositive ridotte all’osso, a Parma abbiamo percepito in più di un espositore un cambio di rotta che ci fa ben sperare nel futuro. Parlando con i partecipanti si capisce che siamo ancora lontani dai livelli pre Covid, anche perché manca gran parte del pubblico straniero, ma l’idea che ci siamo fatti è di un trend positivo. Come SOS abbiamo visitato in prevalenza produttori, che possono essere interessati al nostro archivio foto, e agli altri nostri servizi di stampa digitale a dato dinamico, supporto grafico e gestione di database digitali, riscontrando interesse verso un servizio che può diventare utile a realtà di tutte le dimensioni”.

Nel frattempo è già in cantiere Cibus 2022, che tornerà nel mese di maggio, gli organizzatori si aspettano una partecipazione record, visto che tutte le aziende presenti a questa edizione hanno già confermato i loro spazi.

Altre notizie

Assegnati i Brands Award 2021

Assegnati i Brands Award 2021

Sono stati assegnati i prestigiosi Brands Award 2021, una serie di riconoscimenti che Gdoweek, insieme a Mark Up, conferiscono alle aziende della GDO sulla base dei dati di vendita forniti da IRI (uno dei più importanti centri di ricerca specializzato in Analytics sul...

Presentati i dati Eumetra sull’efficacia del volantino cartaceo

Presentati i dati Eumetra sull’efficacia del volantino cartaceo

Secondo uno studio dell'Istituto di ricerca Eumetra, il volantino cartaceo resiste e resta uno dei principali veicoli di promozione per la GDO. La ricerca evidenzia, inoltre, come eventuali inserti pubblicitari all'interno di tali volantini, non vengano percepiti come...

La Virtus Bologna è di nuovo campione d’Italia

La Virtus Bologna è di nuovo campione d’Italia

Ci siamo anche noi, nel nostro piccolo, dietro il trionfo della Virtus Segafredo Bologna, campione d'Italia nel campionato maschile di basket 2020-2021. Da diversi anni il nostro Gruppo sponsorizza le V Nere, sia la squadra maschile che quella femminile e in questa...

Il packaging green porta i suoi frutti

Il packaging green porta i suoi frutti

E' stata pubblicata la nuova edizione di Osservatorio Immagino, lo studio semestrale che fa il punto della situazione sul packaging dei prodotti della GDO con particolare attenzione alle informazioni che vengono riportate sull'etichetta. Dati che vengono poi...

Al Tech Share Day di Bologna le novità nel packaging sostenibile

Al Tech Share Day di Bologna le novità nel packaging sostenibile

Il Tech Share Day è un evento internazionale dedicato alle innovazioni tecnologiche organizzato dal Politecnico di Torino, dal MISE Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) e da Netval. L'edizione 2021 si è tenuta dal 5 al 7 maggio e ha visto la partecipazione...

La Grande distribuzione guida l’innovazione

La Grande distribuzione guida l’innovazione

Per gli italiani la Gdo è il comparto che innova meglio ed è secondo nel rispettare le aspettative dei consumatori. E' questo il risultato di una ricerca condotta di Omnicom PR Group, società di consulenza strategica in comunicazione, che ha svolto un'inchiesta...

Pin It on Pinterest

Share This